È attualmente in vigore la misura 4.2.1 del Programma di Sviluppo Rurale promosso dalla Regione Lazio. L’agevolazione si iscrive tra i bandi sull’agricoltura e prevede un contributo a fondo perduto a sostegno delle imprese agroalimentari che intendono investire in trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli.

Bando agricoltura Lazio: soggetti beneficiari e spese ammissibili

Il bando misura 4.2.1 si rivolge nel dettaglio a micro, piccole, medie e grandi imprese che operano sul territorio laziale nei settori ortofrutticolo, vitivinicolo, lattiero/caseario, carne, olivicolo, ovicaprino, cerealicolo, florovivaistico. Tali imprese possono presentare domanda sia singolarmente sia in associazione. Sono incluse anche le società cooperative.

Tramite tale agevolazione è possibile ottenere un finanziamento sulle spese che riguardano: costruzione o ristrutturazione di immobili e dei relativi impianti; acquisto o leasing di attrezzature o macchinari di nuova produzione; spese varie per la realizzazione degli interventi; spese relative all’acquisto di software, brevetti, licenze e per l’organizzazione di sistemi di gestione di qualità e sicurezza alimentare relativi al progetto per il quale si presenta domanda di finanziamento.

Misura 4.2.1: entità dell’agevolazione

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino al 40% delle spese ritenute ammissibili. Il medesimo contributo può essere elevato al 60% qualora si tratti di progetti collegati a una fusione di organizzazione di produttori. Scadenza: sarà possibile presentare domanda entro il 30 gennaio 2020.

Il nostro studio è a disposizione di quanti siano interessati per ulteriori informazioni e per la compilazione della domanda.