Il Comune di Napoli ha indetto un bando a fondo perduto con scadenza 26 aprile 2018 volto a valorizzare le aree più svantaggiate della città capoluogo della Campania e pertanto rivolto alle PMI che si occupano di commercio al dettaglio di vicinato; artigianato; somministrazione di alimenti e bevande; strutture turistico-ricettive e/o servizi al cittadino e alle imprese in genere e aventi unità locale è sita in uno dei seguenti quartieri: Mercato, Pendino, Avvocata, Montecalvario, San Giuseppe, Porto, Stella, San Carlo all’Arena, San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale, Zona Industriale, Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio, Miano, Secondigliano, San Pietro a Patierno, Piscinola, Marianella, Chiaiano, Scampia, Soccavo, Pianura, Bagnoli e Fuorigrotta.

Le imprese che potranno accedere a tale finanziamento sono: le piccole e micro imprese iscritte alla CCIAA da oltre 12 mesi  e attive, denominate pertanto “imprese già esistenti”; le piccole e micro imprese iscritte alla CCIAA da meno di 12 mesi e attive, denominate “Nuove imprese già costituite”; le piccole e micro imprese non ancora costituite e iscritte alla CCIAA alla data di presentazione della domanda, dette “Nuove imprese ancora da costituire”.

La direttiva 266 prevede delle agevolazioni finanziarie a fondo perduto sino a un massimo del 65% sul totale delle spese sostenute e ritenute ammissibili, ovvero spese per la realizzazione di opere murarie e assimilate; per l’acquisto di macchinari, attrezzature ed attività immateriali; spese per servizi reali e spese di gestione.

Le risorse messe a disposizione per il bando 266 ammontano a € 3.585.000,00 e sono suddivise tra tre tipologie di interventi:
1.      Intervento 1: Sostegno a processi di consolidamento e di innovazione di imprese già costituite: 2.209.500,00 euro – destinato alle Imprese esistenti e alle Nuove Imprese già costituite;
2.      Intervento 2: Sostegno alla creazione di nuove imprese: 1.050.500,00 euro – alle Nuove Imprese ancora da costituire.
3.      Intervento 3: Promozione di Reti d’Impresa formali e permanenti: 325.000,00 euro – destinato alle imprese che si presentino nella forma di Rete d’imprese.