Scadenza: Prossima apertura.
Domanda presentabile dalle ore 10 del 18 settembre 2020 alle ore 10 del 19 settembre 2020.

Con il presente bando la Regione Campania cofinanzia a fondo perduto fino all’80% progetti di rilevanza locale di associazioni di promozione sociale e di organizzazioni di volontariato, no profit.

Bando Campania per i no profit, soggetti beneficiari e regolamento:

La domanda di contributo può essere presentata in forma singola o partenariati da:

  • Organizzazioni di volontariato iscritte nel relativo registro regionale.
  • Associazioni di promozione sociale, no profit, iscritte sia nel relativo registro regionale e sia in quello nazionale, quest’ultimi aventi almeno una sede nella Regione Campania.

Nel progetto possono essere coinvolti soggetti diversi da ODV e APS, in collaborazione con enti pubblici (compresi gli enti locali) e/o soggetti privati. Le collaborazioni dovranno essere a titolo gratuito.

Tipologie di interventi ammissibili:

  • La durata massima dei progetti, compreso il completamento della fase di rendicontazione, dovrà essere non inferiore ai 12 mesi e non superiore ai 15 mesi.

Inoltre, pena l’esclusione per la redazione del piano dei costi:

  • Nell’ambito delle spese per le risorse umane (personale dipendente, consulenti esterni, ecc.), i costi relativi a segretaria, coordinamento e monitoraggio non potranno superare il 10% del costo complessivo.
  • I costi per persone giuridiche terze di specifiche attività non potranno superare il 30% del costo complessivo.
  • I costi di progettazione non potranno superare il 5% del costo complessivo del progetto.
  • Le spese relative ai dd. “costi indiretti” (canoni di locazione, manutenzioni, spesse generali) verranno riconosciute soltanto ed esclusivamente in relazione alla quota parte imputabile, direttamente all’attività di progetto del finanziamento, non superiore del 10% del costo complessivo, attribuite attraverso un metodo equo, proporzionale, corretto e documentabile.
  • Le spese relative all’acquisto di beni e/o attrezzature saranno ammissibili solo se funzionali all’effettiva realizzazione del progetto.
  • L’attività dei volontari che prenderanno parte al progetto, non potrà essere retribuita nemmeno dal beneficiario, potranno invece essere rimborsate dagli enti soltanto le spese sostenute nell’effettivo e documentate (come vitto viaggio e alloggio) relative all’attività prestata, entro i limiti massimi e alle condizioni preventivamente stabilite dallo stesso ente.

Entità e forma di agevolazione:

  • Gli interventi relativi al progetto dovranno avere un costo complessivo compreso tra € 20.000,00 ed € 70.000,00.
  • Per ciascun intervento progettuale, la quota massima di finanziamento richiedibile non potrà superare l’80% del costo totale. La restante quota parte (cofinanziamento), pari al 20% del costo complessivo, resterà a carico dei soggetti beneficiari i quali potranno avvalersi anche di eventuali risorse finanziarie terzi aderenti come partner di progetto.

Il nostro studio resta a disposizione di quanti siano interessati ad avere ulteriori informazioni o a realizzare e presentare la domanda di partecipazione al bando

Resta sempre aggiornato e seguici su Facebook, in arrivo tante novità!!!