La Regione Campania ha promosso degli incentivi per micro e piccole imprese operanti nel settore del commercio ambulante. Nello specifico è in fase di apertura un bando con contributo a fondo perduto finalizzato al miglioramento delle capacità organizzative e commerciali e delle performance ambientali con conseguente riduzione dell’impatto sull’ambiente.

Bando su commercio ambulante: a chi si rivolge e le spese ammesse

Possono aderire a tale agevolazione e far richiesta di finanziamento le imprese di commercio ambulante con unità oggetto dell’intervento in Campania, in attività da almeno due anni e che rientrino tra le imprese con codice Ateco rientrante nelle seguenti tipologie: commercio al dettaglio ambulante, inclusi tutti i sottolivelli (47.8); ristorazione ambulante e gelaterie ambulanti, inclusi tutti i sottolivelli (56.10.4). Non rientrano tra le aziende finanziabili le imprese del settore trasporto merci conto terzi.

Attraverso tale bando verranno finanziate le spese che riguardano l’acquisto di attrezzature e macchinari, mezzi mobili utilizzati esclusivamente per l’attività oggetto di agevolazione, attrezzature informatiche che rispondano a esigenze produttive e gestionali del soggetto proponente e alla formazione specialistica; spese di consulenza per l’introduzione di materiale tecnologico e per attività di marketing; spese riguardanti il capitale circolante e l’acquisto di materie prime, materiali, semilavorati, garanzie.

Bando per ambulanti: entità e forma di erogazione

Le aziende che intendono presentare domanda di finanziamento dovranno presentare un progetto che prevede una spesa minima di € 10.000,00 e che non oltrepassi € 50.000,00 (importo massimo). Il contributo a fondo perduto previsto ricoprirà il 50% delle spese ritenute ammissibili, l’importo non potrà essere superiore a € 25.000,00. L’importo verrà erogato in due tranche: una prima, corrispondente alla metà del fondo perduto, verrà erogata a seguito della realizzazione del 50% del programma di spesa; la seconda e ultima parte verrà erogata a compimento dell’intero investimento e dopo controllo in loco.

Scadenza: sarà possibile presentare domanda dalle ore 10.00 di lunedì 03 febbraio 2020. Termine ultimo sarà giorno 04 marzo 2020, ore 10.00. Il nostro studio è a disposizione di quanti siano interessati per la compilazione e la presentazione della domanda.