Situata nella parte centrale della penisola italiana, la Regione Lazio si estende per oltre 17.000 Km², dagli Appennini al Mar Tirreno, e presente una vasta zona costiera. Per favorire lo sviluppo economico e la riqualificazione del proprio litorale la Regione ha promosso un bando a fondo perduto fino al 90% per interventi straordinari e innovativi. Nello specifico il bando prevede azioni sostenibili, ove si prendano in considerazione e valorizzino gli aspetti ambientali e l’identità dei luoghi, gli aspetti sociali ed economici così da restituire condizioni di vita accessibili e inclusive.

Bando litorale laziale: soggetti beneficiari e obiettivi

Il bando sulla riqualificazione e sviluppo del litorale laziale si rivolge agli enti pubblici territoriali, ossia i 21 comuni del litorale laziale, il X Municipio di Roma Capitale – Ostia e i 2 comuni isolani (anche in forma aggregata), e prevede il raggiungimento di due specifici obiettivi:

  1. Lo sviluppo di infrastrutture di qualità e affidabili: realizzazione di piste ciclabili e percorsi pedonali; realizzazione e riqualificazione dell’arredo urbano; ampliamento e valorizzazione delle aree verdi e degli spazi collettivi; accessibilità e fruibilità pedonale.
  2. Valorizzazione e innalzamento del sistema qualitativo del litorale: riduzione dell’uso della plastica; miglioramento di servizi e strutture pubbliche; migliorare l’immagine del litorale promuovendo l’attrattività dei propri luoghi sempre rispettando i principi di tutela ambientale del paesaggio; abbattimento delle barriere architettoniche per la realizzazione della “spiaggia per tutti”.

Bando coste Lazio: entità del contributo e spese ammissibili

L’entità del contributo concedibile a fondo perduto non potrà essere superiore al 90% dei costi ritenuti ammissibili per un importo variabile da 500.000 a 3.000.000 di euro. Nel dettaglio rientrano tra le spese ammissibili:

  • progettazione (fattibilità/definitiva/esecutiva);
  • redazione del piano di sicurezza;
  • direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza (in fase di progettazione e in fase di cantiere);
  • attività di collaudo, di consulenza e supporto al R.U.P. comunale;
  • pubblicazioni bando e gara d’appalto;
  • indagini geologiche e geognostiche, rilievi, studi di impatto ambientale e altre rilevazioni
  • finalizzate alla redazione della progettazione definitiva/esecutiva;
  • compenso/incentivo al R.U.P. e collaboratori.

Il nostro studio resta a disposizione di quanti siano interessati ad avere ulteriori informazioni o a realizzare e presentare la domanda di partecipazione al bando per il litorale laziale.