Scadenza: 15/10/2020

Roma Capitale emana il bando “Made in Roma 2” sostenendo le attività imprenditoriali come strumento per lo sviluppo sociale ed economico e la riqualificazione urbana delle periferie.

Con il presente bando si intende proseguire l’intervento avviato nel biennio 2019/2020, confermando il sostegno a:

a) progetti mirati alla creazione di nuove imprese (da costituire o costituite nei 12 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda) da insediare nelle aree oggetto di agevolazione;

b) progetti di investimento presentati da imprese esistenti ubicate nelle aree oggetto di agevolazione.

Made in Roma 2: soggetti beneficiari e regolamento

I soggetti beneficiari sono le imprese, in forma di ditta individuale, società di persone, società di capitale, società cooperativa, di qualsiasi settore che hanno i seguenti requisiti:

  • sono ammesse a partecipare sia micro che piccole imprese, nuove o esistenti, che presentino progetti per la produzioni di beni;
  • sono altresì ammesse a partecipare sia micro che piccole imprese, nuove o esistenti, che presentino progetti orientati a favorire: ricerca, sviluppo tecnologico, innovazione, prevenzione e gestione del rischio ambientale, artigianato digitale, manifattura sostenibile, nonché servizi finalizzati ad attività sociali per la crescita dell’occupazione, dell’integrazione e della cultura;
  • sono ammesse a partecipare micro imprese, nuove o esistenti, che presentino progetti per la fornitura di servizi diversi da quelli indicati al punto 2;
  • sono infine ammesse a partecipare nuove micro e piccole imprese la cui compagine sociale sia composta prevalentemente da soggetti rientranti nella categoria dei “lavoratori molto svantaggiati”.

Le tipologie di investimenti ammissibili sono le seguenti:

  • Studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di consulenza e assistenza finalizzati alla redazione del business plan, complessivamente nel limite del 5% del totale del programma di investimenti;
  • Acquisto brevetti, registrazione del marchio aziendale, realizzazione sito WEB, realizzazione di sistemi qualità e/o ambientali, certificazioni qualità e/o ambientali, ricerca e sviluppo; 3
  • Spese di ristrutturazione ed ammodernamento di locali sia di proprietà che in locazione nella misura massima del 35% del valore totale del programma di investimenti e a condizione che siano strettamente necessarie e coerenti con le finalità del progetto presentato (quali spese per il rifacimento dell’impianti elettrici, di riscaldamento, idrico, antincendio, opere murarie etc.);
  • Acquisto di impianti specifici, macchinari e attrezzature;
  • Sistemi informativi integrati per l’automazione, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di software strettamente necessari e finalizzati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • Investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro, dell’ambiente e del consumatore e, tra questi, investimenti specifici volti allo smaltimento/riciclaggio dei rifiuti e alla riduzione dei consumi energetici e/o idrici.

Il bando è articolato in due misure:

Misura 1) Nuove Imprese

Misura 2) Imprese esistenti

Le misure prevedono un finanziamento pari al 50% del piano investimenti del progetto presentato, così suddiviso:

un finanziamento a tasso agevolato, corrispondente al tasso di interesse legale vigente al momento della stipula del contratto, nel limite massimo del 25% della spesa complessiva ammessa fino ad un massimo di € 20.000,00.

un contributo a fondo perduto, nel limite massimo del 25% della spesa complessiva ammessa fino ad un massimo di € 20.000,00.

A seguito dell’approvazione delle graduatorie, con atti dirigenziali di Roma Capitale si provvederà ad erogare:

 finanziamento a tasso agevolato nella misura del 50% del totale dell’agevolazione fino ad un massimo di € 20.000,00.

– contributo a fondo perduto nella misura del 50% del totale dell’agevolazione fino ad un massimo di € 20.000,00.

Il contributo a fondo perduto verrà erogato al termine del progetto, in seguito a verifica della rendicontazione del 100% delle spese ammissibili, nei tempi e secondo le modalità indicate nel contratto

Il nostro studio resta a disposizione di quanti siano interessati ad avere ulteriori informazioni o a realizzare e presentare la domanda di partecipazione al bando

Resta sempre aggiornato e seguici su Facebook, in arrivo tante novità!!!