Approvato da parte della Regione Lazio l’attivazione di nuovi fondi a tasso agevolato, nella sezione speciale del fondo rotativo per il piccolo credito, per sostenere i locali e le botteghe storiche del territorio.

Destinatari delle misure sono locali e botteghe storiche, botteghe d’arte, attività storiche (attività commerciali, di somministrazione, artigianato o entrambi compresi i mercati, i cinema, i teatri, le librerie, le cartolibrerie): devono essere operative nella Regione Lazio e in attività da almeno cinquant’anni.

Per usufruire dell’agevolazione bisogna avere i seguenti requisiti obbligatori:
– Le botteghe storiche devono essere collocate in immobili di particolare valore storico-artistico e architettonico, mentre le botteghe d’arte devono caratterizzarsi per un’attività di lavorazione manuale e non seriale svolta continuativamente da almeno un cinquantennio, volta alla creazione e produzione di opere di artigianato artistico.
– Le attività storiche, infine, devono essere svolte in modo documentabile negli stessi locali da almeno cinquant’anni, con a capo il medesimo soggetto o i suoi discendenti ed eredi senza alcuna variazione di tipologia merceologica.