È uscita la misura 9.3.2 del POR FESR 2014-2020. Il bando in questione, con il 90% a fondo perduto, è rivolto ai soggetti del Terzo Settore No Profit appartenenti alla Regione Sicilia e nello specifico alle Onlus che svolgono servizi socio-educativi per la prima infanzia, ovvero per i bambini di età compresa tra gli 0 e i 3 anni.

Secondo quanto si apprende dal decreto ufficiale, il finanziamento richiesto non potrà essere inferiore ai 100.000,00 euro se il progetto presentato dall’ente non comprende dei lavori di ristrutturazione; non potrà essere inferiore ai 150.000,00 euro se presenta invece lavori di ristrutturazione. L’erogazione del contributo a fondo perduto, pari al 90% della cifra totale, avverrà secondo tre fasi:

  1. Eventuale erogazione di un’anticipazione del 40% dell’importo del contributo.
  2. Erogazioni successive fino a un massimo complessivo del 90% del contributo.
  3. Erogazione finale nell’ambito del residuo 10%.

Rientrano nel contributo a fondo perduto le spese relative alla ristrutturazione e opere murarie (in tal caso, come anticipato, l’importo minimo del progetto deve essere di 150.000,00 euro), costi di progettazione, impianti, macchinari e attrezzature, compreso l’arredamento.

Attraverso il bando 9.3.2 la Regione Sicilia vuole ottenere un incremento della percentuale dei bambini da 0 a 3 anni che usufruiscono dei servizi a loro dedicati e, allo stesso tempo, l’integrazione del sistema dei servizi tra  i soggetti del Terzo Settore No Profit e le amministrazioni locali.