Scadenza: Il presente bando si aprirà alle ore 10.00 di giorno 5 novembre 2020, fino alle ore 17.00 di giorno 25 febbraio 2021.

POR FESR 2014/2020. Azione 3.3.4. Per favorire la ripresa della domanda turistica, dopo l’emergenza da Covid-19 la regione Veneto finanzia a fondo perduto fino all’ 80%  proponendo interventi di sviluppo, attivazione e consolidamento di aggregazioni di PMI, quali Reti d’imprese, Associazioni temporanee di imprese (ATI), Associazioni temporanee di scopo (ATS), Consorzi per la realizzazione di interventi su mercati nazionali ed internazionali, gestiti in modo unitario e con un reale e concreto progetto comune e condiviso, verso destinazioni e prodotti turistici verso la regione in linea con l’immagine coordinata della regione «Veneto, the Land of Venice».

VENETO PER LA RIPRESA TURISTICA, BENEFICIARI E REGOLAMENTO:

possono accedere al bando le aggregazioni di imprese che, nel momento in cui presenteranno la domanda risultino composti nella seguente forma:

  • Rete d’imprese: contratto di rete con soggettività giuridica (cd. Rete Soggetto) o senza soggettività giuridica (cd Rete contratto).
  • (ATI) Associazione temporanee di imprese o (ATS) associazioni temporanee di scopo.
  • Consorzio (e società consortili), attraverso l’identificazione delle imprese che aderiscono al progetto.

Le forme sopra citate devono inoltre essere composte da almeno 15 micro, piccole e medie imprese (PMI), a prescindere dalla loro forma giuridica.

Il bando prevede due tipi di interventi, uno rivolto alla valorizzazione delle destinazioni turistiche e a favore di aggregazioni di imprese con una vera e propria regia dell’OGD di riferimento; e l’altro rivolto alla promozione di prodotti turistici trasversali a più destinazioni del Veneto, quindi un partenariato attivo e consapevole da parte delle OGD interessate. Per quest’ultimo punto saranno considerate in via prioritaria e non esclusiva, i progetti trasversali a carattere regionale che facciano riferimento ad uno più siti UNESCO, relativi al meeting industry, al prodotto cycling in the land of venice, a prodotti che associno l’offerta turistica con quella culturale e creativa ei progetti relativi ai prodotti turistici “slow&green”.

In particolar modo saranno erogati i contributi per sostenere le seguenti tipologie di interventi:

  • Analisi di supporto che favoriscano il rientro delle domande nazionali ed internazionali, e nel caso di mercati esteri questi dovranno essere compresi tra quelli individuati dal PST e dal PTA come paesi obiettivo con priorità per i mercati di lingua tedesca e/o non europea. Saranno ammessi le attività di sviluppo dei social network all’estero, finalizzate allo sviluppo dei rapporti con i tour operator stranieri, nonché allo sviluppo di accordi contrattuali.
  • Coordinamento e gestione del progetto in relazione alle attività da svolgere nel mercato domestico (italiano) e negli altri paesi obiettivo.
  • Attività di promozione commerciale come la creazione e gestione di incontri tra la domanda e l’offerta, la partecipazione ad eventi promozionali e manifestazioni fieristiche, iniziative di incoming di tour operator e di press tour e di partecipazione di influencer nazionali e internazionali, che abbiano un elevato livello di notorietà dove hanno sede le imprese dell’aggregazione.

ENTITÁ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE:

È dell’80% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione dei progetti per le spese in regime “de minimis”.

E del 50% in regime in regime di esenzione.

Queste percentuali saranno ammesse fino ad un massimo di € 750.000, iva inclusa.

Non son ammesse domande con spese progettuali inferiori a € 200.000.

Il nostro studio resta a disposizione di quanti siano interessati ad avere ulteriori informazioni o a realizzare e presentare la domanda di partecipazione al bando

Resta sempre aggiornato e seguici su Facebook, in arrivo tante novità!!!