Sono diverse le agevolazioni cui le imprese appartenenti al territorio cosentino possono far ricorso per promuovere, in particolare, il settore turistico-culturale, ma anche per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro e per puntare sull’internazionalizzazione. La Camera di Commercio di Cosenza ha infatti stanziato circa un milione e mezzo di euro per la concessione di contributi a micro, piccole e medie imprese locali.

Bando voucher digitali 14.0 – Anno 2018

La Camera di Commercio di Cosenza ha approvato l’iniziativa “Bando voucher digitali 14.0 – Anno 2018” al fine di: promuovere la collaborazione tra MPMI e tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie 14.0 tramite la realizzazione di progetti volti a valorizzare i vantaggi ottenibili tramite la nuova tecnologia; promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0; stimolare le domande delle imprese iscritte alla CCIAA di Cosenza per la realizzazione di innovazioni tecnologiche e/o implementare il ricorso a soluzioni o applicazioni tecnologiche.

Nello specifico, con il presente bando, la cui scadenza è prevista in data 31/10/2018, potranno essere finanziati i progetti che mirano all’introduzione della tecnologia i cui obiettivi e modalità sono condivise da più imprese e/o i servizi di consulenza e formazioni finalizzati all’introduzione tecnologica e presentati da singole imprese. Nell’uno e nell’altro caso i voucher avranno un importo massimo pari a € 5.000,00 e a farne richiesta potranno essere microimprese, piccole imprese e medie imprese.

Bando per la creazione di nuove imprese del settore turistico-culturale

Si è aperto lunedì 11 giugno 2018 il “bando per la concessione di contributi a sostegno della creazione di nuove imprese del settore turistico-culturale“. Attraverso tale agevolazione si intende promuovere lo sviluppo del settore turistico-culturale e favorire l’incremento occupazionale.

Potrà essere concesso un contributo fino al 50% della spesa prevista, questa non dovrà essere inferiore a € 2.000,00 né superiore a € 5.000,00. Al momento della presentazione della domanda non è richiesta l’iscrizione alla CCIAA di Cosenza, questa sarà tuttavia obbligatoria per l’ottenimento della liquidazione del contributo concesso.

Destagionalizzazione e delocalizzazione dei flussi turistici

Ponendosi, anche in questo caso, come fine lo sviluppo del settore turistico-culturale la Camera di Commercio di Cosenza ha approvato e intende supportare le seguenti iniziative:

  1. La destagionalizzazione dei flussi turistici attraverso le seguenti iniziative: turismo musicale con la realizzazione di eventi quali concerti, rassegne musicali, spettacoli che abbiano forte impatto turistico; turismo enogastronomico tramite la realizzazione di eventi miranti la valorizzazione dei prodotti agroalimentari del territorio, dunque fiere, mercati, itinerari e quant’altro; turismo culturale attraverso l’allestimento e realizzazione di eventi teatrali, mostre e rassegne che abbiano un importante impatto turistico.
  2. La delocalizzazione dei flussi turistici. Questa prevede la realizzazione di eventi quali concerti, eventi musicali e/0 culturali e/o enogastronomici, mostre, fiere mercati di interesse turistico e in Comuni diversi da quello consono.

Potranno aderire a tale iniziativa le imprese con sede legale o unità locale iscritta presso la CCIAA di Cosenza, che siano in possesso della certificazione di inizio attività al momento della domanda, che siano in regola con  il pagamento del diritto annuale e in possesso di regolarità contributiva (DURC); che non abbiano pendenze in corso con la Camera di Commercio di Cosenza e non abbiano ottenuto altri contributi di fonte pubblica riguardanti il medesimo intervento; che non si trovino in stato di fallimento e che siano attive nei settori ammissibili ai Regolamenti di esenzione De Minimis CE 1407/2013, CE 1408/2013, CE 717/2014 e CE n. 360/2012.

Ogni impresa in possesso dei requisiti di cui sopra potrà presentare due progetti, uno per ogni linea. L’ente potrà versare un contributo del 50% della spesa sostenuta sino a un massimo di € 5.000,00. Tale agevolazione ha scadenza in data 31/10/2018.

Agevolazioni per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro

Fino al 30/11/2018 le micro, piccole e medie imprese potranno presentare domanda per la “realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro” per quanto concerne l’anno scolastico 2017-2018. I percorsi di alternanza devono essere realizzati, infatti, a partire dal 1 marzo 2018 e fino alla data di scadenza del bando.

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto a favore delle imprese che realizzano tali percorsi e seguirà i seguenti criteri:

  • euro 1.500,00 per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro con numero da 1 a 3 di studenti coinvolti;
  • euro 2.500,00 per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro con numero da 4 studenti coinvolti;
  • euro 200,00 ulteriori nel caso di inserimento in azienda di studente/i diversamente abile/i certificata ai sensi della Legge 104/92.
  • euro 250,00 premialità per il rating di legalità se l’impresa è in possesso, al momento della erogazione del contributo, di almeno il punteggio base (una “stelletta”) tenuto conto del sistema di punteggi definito nella Delibera dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato del 14 novembre 2012, n. 24075 e s.m.i.P.

Le imprese che intendono aderire a tale agevolazione devono possedere i seguenti requisiti: iscrizione presso la CCIAA di Cosenza; possedere la certificazione di inizio attività al momento della domanda; possedere l’iscrizione al Registro nazionale alternanza scuola-lavoro; essere in regola con il pagamento del diritto annuale e in possesso di regolarità contributiva (DURC); non avere pendenze in corso con la Camera di Commercio di Cosenza e non aver ottenuto altri contributi di fonte pubblica riguardanti il medesimo intervento; non devono trovarsi in stato di fallimento; essere attive nei settori ammissibili ai Regolamenti di esenzione De Minimis CE 1407/2013, CE 1408/2013, CE 717/2014 e CE n. 360/2012. possesso della certificazione di inizio attività al momento della domanda, essere in regola con il pagamento del diritto annuale e in possesso di regolarità contributiva (DURC); non avere pendenze in corso con la Camera di Commercio di Cosenza e non abbiano ottenuto altri contributi di fonte pubblica riguardanti il medesimo intervento; non avere in corso, alla data di presentazione della domanda di contributo, contratti di fornitura di beni-servizi, anche a titolo gratuito, con la CCIAA di Cosenza; non essere beneficiari del precedente bando per la concessione di contributi alle imprese per percorsi di alternanza scuola lavoro per l’anno scolastico 2017-2018.

Bando narrazione digitale e turismo

Il bando “narrazione digitale e turismo” prevede “la concessione di voucher finalizzati a sostenere la promozione delle imprese”. Nello specifico l’ente verserà un contributo del 50% delle spese, fino a un massimo di € 5.000,00, che riguardino “acquisto di strumentazioni digitali e servizi di consulenza utili alla valorizzazione dei prodotti, alla promozione dell’identità territoriale ed alla tutela del consumatore”.

Potranno ricorrere a tale agevolazione micro, piccole e medie imprese purché esse abbiano sede legale o unità locale iscritta presso la CCIAA di Cosenza; siano in possesso della certificazione di inizio attività al momento della domanda; siano in regola con il pagamento del diritto annuale e in possesso di regolarità contributiva (DURC); non abbiano pendenze in corso con la Camera di Commercio di Cosenza e non abbiano ottenuto altri contributi di fonte pubblica riguardanti il medesimo intervento; non si trovino in stato di fallimento e siano attive nei settori ammissibili ai Regolamenti di esenzione De Minimis CE 1407/2013, CE 1408/2013, CE 717/2014 e CE n. 360/2012.

Contributi per la partecipazione a fiere in Italia

Con l’obiettivo di promuovere e far conoscere i mercati italiani e all’estero e incentivare il processo di internazionalizzazione delle imprese site in provincia di Cosenza, la Camera di Commercio della medesima provincia ha stanziato dei contributi per la partecipazione, da parte di imprese, consorzi o reti di imprese, a fiere che avranno luogo in Italia nel corso dell’anno solare 2018.

Nel dettaglio il contributo dell’ente camerale è pari al 50% della spesa sostenuta sino a un massimo di € 3.000, 00 per fiera. Sarà possibile presentare domanda fino al 30 novembre 2018.