L’estate 2018 non risparmia i contribuenti dalle scadenze fiscali. Anche ad agosto vi sono diverse imposte da pagare, calendario leggermente meno pesante rispetto ai mesi precedenti ma comunque ricco.

Scadenziario agosto 2018: il calendario

  • 01 agosto 2018: ultimo giorno disponibile per regolarizzare i versamenti di imposte non pagate entro il 02 luglio scorso con maggiorazioni di interessi legali e sanzioni.
  • 06 agosto 2018: ultimo giorno utile per effettuare la presentazione dell’Istanza integrativa relativa alla “Richiesta di accesso alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero”.
  • 16 agosto 2018: ultima data utile per regolarizzare il versamento di imposte non pagate entro lo scorso 16 luglio con relative maggiorazioni di sanzioni e interessi legali.
  • 20 agosto 2018:
    • Pagamento 3ª rata Irpef.
    • Versamento 3ª rata Ires.
    • Versamento dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sugli assegni circolari rilasciati in forma libera in circolazione alla fine del 2° trimestre 2018.
    • Versamento della rata relativa al canone Rai trattenuta ai pensionati.
    • Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) dovuta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente; sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente; sugli ordini relativi ai trasferimenti degli strumenti finanziari partecipativi e sugli ordini relativi agli strumenti finanziari derivati e valori mobiliari effettuati nel mese precedente.
    • Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte con carattere di continuità nel mese precedente.
    • Pagamento 3ª rata “cedolare secca” per i possessori di partita Iva.
    • Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia e/o collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente; su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente; su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente; su contributi, indennità e premi vari, cessione titoli e valute, redditi derivanti da riscatti di polizze vita, redditi di capitale diversi corrisposti nel mese precedente; su rendite AVS corrisposte nel mese precedente.
    • Pagamento Iva 2° trimestre.
    • Versamento 3ª rata Irap
  • 27 agosto 2018: presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.
  • 30 agosto 2018:ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 31 luglio 2018, con maggiorazione di interessi legali e sanzioni.
  • 31 agosto 2018:
    • Versamento rata relativa all’imposta di bollo.
    • Versamento dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di luglio 2018 nonché gli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di giugno 2018.
    • Versamento 3ª rata dell’imposta sul valore degli immobili situati all’estero.
    • Versamento 2ª rata dell’imposta sui redditi soggetti a tassazione separata, a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio.
    • Pagamento 3ª rata Irpef per non titolari di partita Iva.
    • Pagamento 3ª rata “cedolare secca” per non titolari di partita Iva.
    • Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente.
    • Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/08/2018 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/08/2018.
    • Versamento 3° rata dell’imposta sostitutiva sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi dovuta in base a dichiarazione dei redditi.
    • Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi IVA e dagli agricoltori esonerati (Modello INTRA 12).
    • Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria.